il Molino

il Molino

martedì 29 marzo 2016

Buchteln alla ricotta senza glutine










Buongiorno a tutti !!! Come avete trascorso la Pasqua? Io quest'anno ho fatto il bis....o meglio quest'anno è come se avessi festeggiato due Natali. Ci siamo riuniti a casa dei nonni e purtroppo come al solito ci siamo rimpinzati. Inoltre siamo tornati da poco da una settimana bianca fantastica e golosissima. Siamo stati a sciare nel comprensorio dell'Alpe di Siusi/Val Gardena, ed abbiamo soggiornato in un albergo che ha una cucina dedicata ai celiaci. Che dire, questa volta ho dato libero sfogo ad ogni tentazione, soprattutto a colazione dove trovavo ogni mattina un buffet ,completamente gluten-free, a base di torte , cornetti ,biscotti, pane, bombe alla nutella e chi più ne ha più ne metta.Tutto rigorosamente home-made dal pasticcere dell'hotel .Altro dettaglio  ancora più strabiliante  è che queste delizie vengono preparate senza l'utilizzo di addensanti o mix di farine. Inoltre a cena il menù proposto agli ospiti senza intolleranze, viene riprodotto anche per i celiaci. Un paradiso culinario anche per me finalmente..... Ma ora mi devo dare una regolata.
Oggi vi propongo un dolce ottimo per la colazione tipicamente Altoatesino che ho assaggiato  durante questa meravigliosa vacanza sulla neve e di cui sono riuscita ad avere la ricetta.

Ingredienti  (per 15 Buchteln)

- 350 ml di latte tiepido
- 5 cucchiai di zucchero
-25 g di lievito di birra fresco
-1 cucchiaio di farina senza glutine
-300g di farina per dolci senza glutine ( io Nutrifree,nella ricetta originale vi sono 100g farina per dolci e 200 di farina Mantler che io non sono riuscita a procurarmi)
-200 g di farina per pane senza glutine
-40 ml di olio
- 3 tuorli
-120 g di ricotta
- 3 cucchiai di rum
-scorza di limone bio q.b
- 1 pizzico di sale


Per la farcitura

-confettura alla frutta (io ho utilizzato quella di albicocca)

Per decorare

-zucchero a velo

Procedimento

Per il preimpasto (biga) mescolare con cura il latte, lo zucchero, il lievito ed un cucchiaio di farina, coprite e lasciate riposare in un luogo caldo finchè il volume non sarà raddoppiato.
Versate in una ciotola le farine, l'olio, i tuorli, la ricotta, il rum, la scorza di limone ed il sale. Lavorate il tutto insieme alla biga sino ad ottenere un impasto. Impastate a lungo, almeno una mezz'ora in modo tale che il composto inglobi aria. Coprite e lasciate riposare in luogo caldo per circa un paio d'ore.
Trascorso questo tempo, lavorate di nuovo l'impasto e dividetelo in quindici pezzi della stessa grandezza.
Riempiteli  con la confettura che preferite e chiudeteli in modo da formare delle palline. (Per questa operazione ungetevi le mani con l'olio). Poi metteteli in stampi precedentemente oliati con la parte recante la chiusura rivolta verso il basso, coprite e lasciate riposare per altri venti minuti.
Cuocete i buchteln in forno preriscaldato a 180°C per circa mezz'ora. Poi sfornateli e lasciateli raffreddare.
Decorateli spolverizzandoli con dello zucchero a velo.












                                                      A  proposito oggi è venerdì buon Gluten Free Friday!!!


venerdì 18 marzo 2016

Finanziere senza glutine


Anche voi sentite l'aria che sta cambiando? Gli uccellini cantano più allegramente il mattino e le giornate sono più lunghe.Non si può certemente dire che le temperature siano più miti, è tutto l'inverno che sta facendo caldo, ma alcuni  indiscutibili segnali della natura ci avvertono dell'arrivo della tanto attesa, almeno da me, Primavera. In questo periodo mi si scatena sempre un appetito esagerato, accompagnato per tale motivo da un estro particolare in cucina, ma quest'anno devo soffocare questa mia vena creativa, altrimenti mi ritroverò a fare i conti con la bilancia. Nonostante questo mio proposito ho deciso comunque di preparare un dolce piccolo piccolo, leggero leggero....




                                    

Ingredienti per 4-6 persone

- 100 g di albume ( 3 albumi grandi)
- 120 g di zucchero semolato
- la scorza grattuggiata di  mezzo limone non trattato
- 120 g di mandorle pelate
- 50 g di farina di riso
- 45 ml di olio
- un pizzico di sale

Per decorare
- 2 cucchiai di confettura di albicocca
-mezza bacca di vaniglia
-zucchero a velo

Procedimento

Ponete gli albumi, la metà dello zucchero semolato, la scorza grattuggiata ed un pizzico di sale in una ciotola e montateli con le fruste elettriche, fino ad avere un composto gonfio e denso. Tritate finemente nel mixer le mandorle con lo zucchero rimasto riducendole in polvere ed unitele agli albumi montati mescolando delicatamente dal basso verso l'alto. Setacciate la farina ed amalgamatela, poco alla volta, al composto di albumi e mandorle ed infine sempre mescolando delicatamente unite a filo l'olio.
Oliate ed infarinate uno stampo da plumcake di 16 cm di lunghezza, trasferitevi il composto, livellatelo e cuocetelo a forno già caldo a 180°C per 25 minuti circa. Sformate il finanziere su una gratella per dolci e fatelo raffreddare. Stendete sulla superficie la confettura sciolta a fuoco basso, guarnite con la bacca di vaniglia e lo zucchero a velo.
Questo dessert  dagli aromi delicati di limone e mandorle, trae le sue origini da piccoli dolci di forma ovale prodotti dalle suore francesi dell'ordine della Visitazione. Alcuni pasticceri svizzeri riproposero la ricetta,ma per non essere accusati di plagio, diedero al dolce la forma di lingotto ed il nome di "Finanziere".
















venerdì 11 marzo 2016

Gnocchi ripieni gluten-free



Giovedì gnocchi, oggi però è venerdi ....Non ho rispettato la tradizione, ma questi gnocchi sono così golosi che appena ho trovato un momento per dedicarmici, mi ci sono buttata a capofitto. Questa ricetta è di quella forza della natura della signora Luisanna Messeri. Qualche giorno fa sono riuscita ad accendere la televisione, caso strano a casa mia, ed a quell'ora trasmettevano una puntata della "Prova del cuoco".
Ebbene in quel quarto d'ora in cui ho potuto concedermi una pausa, c'era questa simpaticissima donna toscana che stava illustrando il procedimento per realizzare questo primo piatto. Non ci ho pensato due volte, ho memorizzato gli ingredienti ed ho pensato di provare a rifarlo senza glutine. Buonissimi, dieci e lode !!! Eccovi la ricettina se volete provare anche voi.

Ingredienti per 6 persone

- 1 kg di patate (meglio se rosse, sono più adatte)
- 1 uovo
-100 g di farina per pane senza glutine (io mix B Schar)
- 100 g di amido di mais consentito
- sale q.b
- noce moscata q.b
- farina di riso per lo spolvero

Per il ripieno

- 4 carciofi
- olio evo
- sale q.b
- uno spicchio d'aglio
- qualche foglia di mentuccia
- formaggio tipo taleggio a cubetti
Per il condimento
- olio evo
-erbe aromatiche tritate (prezzemolo, mentuccia, erba cipollina)
- mandorle tritate
- scorza di limone grattuggiata
Procedimento
 Lavate e pulite i carciofi, affettateli , salateli e metteteli a stufare per una quarantina di minuti in una padella con un poco d' olio, l'aglio , la mentuccia ed po' d'acqua.
Quando saranno cotti frullatteli e teneteli da parte.
Bollite in acqua le patate con la loro buccia per circa 35 minuti. Sbucciatele ancora calde e passatele nello schiaccia patate. Fate intiepidire ed aggiungete l'uovo, il sale e la noce moscata. Amalgamate bene e poi aggiungete la farina e l'amido. Impastate in modo da ottenere un composto sodo. A questo punto prendete un foglio di carta forno abbastanza ampio ed infarinatelo con la farina di riso. Adagiatevi il composto appiattitelo con le mani infarinate e spruzzatelo di farina uniformemente. Mettetegli sopra un'altro foglio di carta forno e con il matterello appiattitelo fino ad arrivare ad uno spessore di circa 7/ 8 millimetri. A questo punto ricavate dei cerchi con un coppa pasta di  8 cm. In ogni cerchietto adagiatevi una nocina di ripieno ed  un cubetto di formaggio, poi richiudeteli a mezza luna e con le mani infarinate date una forma sferica ad ogni gnocco.
Fateli cuocere in abbondante acqua salata bollente, quando saranno pronti verranno a galla, quindi scolateli e spadellateli con un po' d'olio evo e  le erbette aromatiche tritate.
Se vi avanza un po' di ripieno di carciofi lo potete diluire con un po di latte caldo e metterlo a specchio in ogni piatto. Ora adagiate gli gnocchi  nei piatti, spolverizzateli con le madorle tritate e con qualche scorzetta di un  limone bio. Buon week-end a tutti. Questa ricetta la trovate anche al 100% Gluten Free Friday.





















venerdì 4 marzo 2016

Treccia lievitata gluten-free

Il tempo vola, e siccome di tempo a disposizione ne ho veramente poco, quest'anno ho deciso di giocare d'anticipo provando qualche ricetta pasquale nei ritagli tra un impegno e l'altro. Oggi vi propongo un dolce lievitato che per noi celiaci, data la scarsa elasticità delle farine, è veramente un miracolo da realizzare...
Vi anticipo subito che per fare questo impasto è necessario avere una planetaria, perchè va lavorato molto a lungo.... Io ne ho preparate due e le ho aromatizzate in due modi !!!


Ingredienti per 2 trecce

- 400 ml di latte tiepido
- 100 g di zucchero semolato
- 2 cucchiai di miele
- 50 g di lievito fresco
- 2 cucchiai di farina senza glutine
- 300 g di farina per pane senza glutine (Io mix B Schar)
- 300 g di farina universale senza glutine (IO mix it Schar)
- 4 tuorli d'uovo
- 50 ml di olio
- scorza grattuggiata di limone
- 1 bacca di vaniglia
- 1 pizzico di sale

Per decorare

- 1 uovo sbattuto
- granella di pistacchi
- lamelle di mandorle

Procedimento

Per la biga (preimpasto) mescolate bene il latte tiepido, lo zucchero il lievito ed un paio di cucchiai di farina, coprite e lasciate lievitare in un luogo caldo finche il volume non sia raddoppiato.
Versate nella planetaria le farine, i tuorli ,l'olio , il miele, la scorza di limone, i semi della bacca di vaniglia, un pizzico di sale e lavorate insieme alla biga sino a formare un impasto.
Lasciate impastare nella planetaria per circa un'ora in modo tale che il composto inglobi aria; poi coprite e lasciate lievitare per un'ora in luogo caldo.
Lavorate nuovamente l'impasto e dividetelo in sei parti e arrotolatele formando dei filoncini della stessa lunghezza.
Intrecciatene tre per volta per ottenere le due trecce, disponetele su una teglia ricoperta di carta da forno e lasciate riposare ancora per un quarto d'ora.
Spennellate le trecce con l'uovo sbattuto e cospargetene una con le lamelle di mandorla e l'altra con la granella di pistacchio.
Cuocete in forno preriscaldato a 170 °C per circa 40 minuti.
Questo  è un pane dolce ottimo per la colazione, e data la sua forma e la tradizione si presta in particolar modo a quella Pasquale.
Dal momento che oggi è venerdì, questa ricetta la potrete trovare anche sul sito Gluten Free Travel&Living .















<